Lavaggio vele e rimessaggio invernale


L’esposizione al sole della vela è il peggior danno che si possa arrecare al tessuto in quanto i raggi Uv rovinano in irrimediabilmente le fibre e la vela come lasciare una maglia blu al sole per giorni vedrete che la vostra maglia sarà “cotta“ dal sole e non riparabile.. Come piace a noi durante l' inverno stare al caldo e all'asciutto anche per le vele è di primaria importanza che durante questo periodo siano ricoverate e chiuse in magazzino /garage lontane da umidità e freddo .Lavare le vele periodicamente in quanto il salino tende a rendere abrasivo il tessuto. Muffa: soprattutto sulle bande Uv dei genoa rollati macchie verdi o piccoli puntini neri, dovrebbero essere lavati con candeggina e sciacquate subito perché esposta al sole tendono a ingiallire. Mai usare la candeggina sul Kevlar. Per la ruggine trielina diluita in acqua calda. dovrebbe aiutare senza danneggiare le vela Per il sangue: pulire con candeggina o ammoniaca e sciacquare subito. soprattutto con acqua freddissima se possibile e senza aspettare che sia secco Per il catrame: se la macchia è ancora fresca l'olio solare fà miracoli se poi viene sgrassato con della triellina .Se invece la macchia è secca ( molto più complicato ) anche con olio di nafta (la stessa cosa sul gommone quando si va in spiaggia e si sporca la carena con il catrame). Vernice se è fresca con lo stesso solvente della vernice, se è secca strofinarla prima con pasta abrasiva che trovate nelle officine meccaniche o nei cantieri utilizzata dagli operai per togliere le macchie dalle mani .

Post in evidenza